6 commenti su “Contact – Film e romanzo

  1. Il passaggio libro/film di Contact è un caso scuola, nel senso che Hollywood ha una maniera tutta sua di frullare le storie per andare incontro a quello che pensa siano i gusti della maggior parte del pubblico. In questo caso è andata bene, nel senso che il film è rimasto godibile malgrado la sceneggiatura, ma il rimpianto per l’occasione persa rimane.

    • Soprattutto ciò che scoccia è che si sia scivolati in un sentimentalismo alla Disney mentre ilromanzo voleva un’epica della ricerca intellettuale.
      C’è da sperare che molti, visto il film, si siano letti il libro :-D

  2. Ho letto recentemente il romanzo e mancano davvero molte cose. La riflessione su scienza e religione ridotta a una storia d’amore, l’assenza del maschilismo contro cui la Arroway si batte per tutta la vita, la totale scomparsa del resto del mondo, eccetto forse l’occasionale puntatina a Hokkaido. Oltre a varie semplificazioni, taglietti e piccoli rimaneggiamenti. Resta un bel film, ma dopo aver letto il libro mi son ricreduto.

  3. E’ vero che il film ha eclissato il libro, per fortuna però il valore dell’opera di Carl Sagan rimane immutato.
    Basta andare a leggerselo. ;)

  4. Ahimè, non ho mai visto il film né letto il libro. A questo punto, vedrò di recuperare il secondo! Sembra davvero interessante.

I commenti sono chiusi.