3 commenti su “Diego Muñoz Valenzuela – Fiori per un cyborg

  1. La ringrazio per l’apprezzamento del mio lavoro. In effetti, tradurre un testo simile comportava una particolare sfida. In merito alle sue acute osservazioni, l’autore è un ingegnere e avrebbe potuto andare oltre nel tecnicismo, ma gli interessava -credo- usare il lievito e gli strumenti della fantascienza per toccare corde politiche e psicologiche, forse anche -con molta modestia- filosofiche. La fantascienza offre agli altri generi letterari ottimi ingredienti. E una linea chiave della letteratura di oggi è la commistione di generi, più che il purismo. Le dirò anche che è stato pubblicato un altro romanzo della saga, e l’autore ne ha già scritto un terzo, recentissimo. Speriamo che arrivino anche da noi. Un cordiale saluto,
    Danilo Manera.

    • Benvenuto sulle nostre pagine virtuali, fa sempre piacere “incontrare” un traduttore professionista.
      Sono contento che l’autore prosegua con successo la saga, sarebbe interessante sapere se il suo editore italiano è interessato a proseguirne la diffusione. Questo tipo di prodotti sul nostro mercato hanno un potenziale valido. Lei conosce bene la scena sud americana, immagino; può segnalarci qualche nome interessante da tenere d’occhio in ambito fantascientifico?

I commenti sono chiusi.