6 commenti su “Andromeda (serie TV)

  1. Diciamo che l’inizio con il tradimento dei Nietzscheani, che di fatto causano il collasso della Confederazione e anche la caduta dell’ Andromeda Ascendant all’interno della singolarità è veramente qualcosa di epico. Poi ci sono alti e bassi ma almeno a differenza di tante altre serie questa sono riusciti a concluderla con un degno finale.
    Sorbo, poi una volta tanto, risulta credibile nel ruolo che interpreta.
    Insomma una gran bella serie.

    • Davvero. Devo dire che vedere Sorbo in quella veste, all’inizio mi ha spiazzato. Ma poi si prende i giusti meriti.
      E poi c’è il finale, che solo per quello vale la visione. ;)

  2. ma i riferimenti a star trek sono determinanti nella storia, o più che altro delle citazioni? io che non ne ho mai visto un episodio (e un film) riuscirei a seguirlo lo stesso?

    • Beh, più che altro almeno all’inizio ci sono dei riferimenti occulti, infatti è difficile non associare la Confederazione alla Federazione di Star Trek, però sono per la maggior parte dei casi delle comunanze di ispirazione (si vede che la matrice delle idee e della filosofia è stata la stessa )più che veri e propri riferimenti. Anzi se devo essere sincero ci sono molte più citazioni verso Hercules (come nel primo episodio , quando uno degli altri personaggi dopo essersi scontrato con Capitano Dylan Hunt fa la battuta che gli sembra di essersi scontrato contro un Dio greco) :)

  3. Vista tutta!
    Ti dirò, alti e bassi e non tutte le stagioni le metto allo stesso livello, però una serie godibile e con momenti epici. Una su tutte, la puntata di cui non ricordo il titolo ispirata alle musiche di Wagner. Secondo me è un po’ troppo limitata dagli effetti e da alcune scelte di regia (quando Dylan fa a cazzotti con qualcuno è impossibile non pensare a Hercules), a vederla oggi. Non è invecchiata benissimo. Però mi è quasi venuta voglia di rivedere qualche episodio!

    • Fra l’altro, scopro (potevo leggerlo prima l’incipit) che non è nemmeno così vecchia…

      Comunque l’idea di Roddenberry di una serie più cupa, ambientata in un contesto post-Federazione, era vincente! Andromeda non riesce a mantenere l’atmosfera che trasmette all’inizio. Però giusto in questo periodo un gruppo di veterani di Star Trek, capeggiati dal solito Tim Russ, sta producendo proprio una versione cupa di questo universo: “Renegades”. La Federazione è in crisi. Chissà che non recuperi un po’ l’idea del creatore dell’Enterprise? :)

I commenti sono chiusi.