Gli autori

Angelo Benuzzi (Modena, 1968); sono un appassionato di narrativa di genere fin da quando ho imparato a leggere e posso dire di amare tutta la SF, dai precursori come Jules Verne fino ad autori contemporanei come Charles Stross. Mi sono formato come lettore su Asimov e Anderson, Van Vogt e Simak più tanti altri, innamorandomi della volontà comune di immaginare un futuro. Nella vita faccio il programmatore, mi interesso di storia, oplologia, geopolitica ed economia.

Blog: Angelo Benuzzi

Nicola “Nick” Parisi detto Il Nocturniano (Napoli, 1969)  Abito a Mira in provincia di Venezia.
Da chè ho memoria sono sempre stato un appassionato di fantascienza. E di fumetti. E di storie del terrore.
La lettura è stata una compagna costante, non sempre ha ricambiato le mie attenzioni, non sempre ne è valsa la pena, ma c’è sempre stata. Poi sono arrivate le serie inglesi : DOCTOR WHO; THUNDERBIRDS; UFO; SPACE 1999 e tanto per completare la mia eterna dannazione, i primi cartoni giapponesi, all’epoca non si chiamavano ancora “Anime” ma GOLDRAKE mi ha fatto decidere che quello era il genere adatto per me.
Si, lo so che in realtà nell’originale si chiamava in un altro modo, ma io ero solo un bambino. E vivevo in Italia da sempre un paese ai limiti dell’Impero mediatico. In seguito ho scritto anche qualche racconto, ho collaborato a qualche fanzine a Napoli, ormai dimenticate perfino dai loro collaboratori, quindi le ricorderò io:
Omnizine; Il tramonto di Mystara ; Kaleidos.
Ma con i sogni non si mangia quindi eccomi diventare un membro produttivo di questa società.
Tutto finito? No, per niente.
La maledetta passionaccia rimaneva, come una brava bestiolina scavava dentro di me e se negli anni ero diventato un collezionista di fumetti; libri;  di film e serie in vhs e dvd  pian piano ho scoperto internet.
Nel 2010 ho aperto il mio blog personale.Sono molto curioso Il mio fiore all’occhiello sono le interviste a scrittori; fumettisti e anche a qualche ragista (e spero in futuro attori).
La fantascienza è sempre la mia passione, dovessi citare tutti i miei autori preferiti non la finiremmo più ma in linea di massima metterei Lovecraft (che benchè si dica il contrario ha scritto molta ottima fantascienza); Leiber (che amava i gatti); Larry Niven; Gregory Benford;David Brin;Kim Newman; Brian Stableford; Robert J. Sawyer; Roger McBride Allen; Allen Steele; Jack McDevitt; David Moody; Jean-Claude Dunyach; Roland C. Wagner; Ken McLeod; la Hard Science fiction; lo Steampunk e le fantascienze locali.
Sono ( o meglio ero) un animale notturno, datemi un libro o una serie televisiva o uno dei vecchi sceneggiati come A COME ANDROMEDA un buon piatto da gourmet annaffiato da una buona birra belga o da un ottimo bicchiere di vino italiano o francese e mi farete felice.
Altro da dire?
Ah…ho sposato una ragazza che si chiama Venusia, si vede che la fantascienza era veramente nel mio destino.

Blog: Nocturnia

Davide Mana (Torino, 1967)
La versione ufficiale dice:
“Tecnico di rilevamento ambientale e geologo (Torino, Londra, Bonn), specializzato in micropaleontologia applicata ed analisi statistica di dati ambientali, ha svolto attività didattica, di ricerca e di divulgazione, opera come freelance nel settore privato, ed ha collaborato con le università di Torino, Trieste, Parma, Cagliari e Urbino; presso quest’ultima sta lavorando al proprio PhD sull’adozione di fonti energetiche alternative a piccola scala nelle aree rurali italiane. Si interessa da sempre di scienza e dell’applicazione delle nuove tecnologie alla didattica ed alle scienze naturali, ed è un fautore dell’approccio interdisciplinare e sistemico alla conoscenza.”
… e per tutta una serie di motivi sorvola su trentacinque anni come lettore di fantascienza e fantasy, traduttore e curatore di antologie indipendenti, autore di terza categoria, giocatore di ruolo.
Tutte cose che nel curriculum di quelli “per bene” non possono figurare.
Però questo sono io – uno scienziato al margine della disoccupazione, ed un appassionato di letteratura di genere.
Non si tratta di caratteri inconciliabili, anzi.
Fatevene una ragione.
Vivo a Castelnuovo Belbo (Asti).
Nel tempo libero scrivo, scatto fotografie, cucino, mi interesso di orientalismo, bloggo.
Talvolta riesco anche a dormire.

Blog: Strategie Evolutive

Gianluca Santini, conosciuto in giro per il web anche con il nickname “Redrum” o varianti simili. Sono uno studente di Ingegneria Elettronica, con un interesse spiccato per l’energetica. Sono appassionato di natura ed ecologia, di libri e cinema, di scrittura e di giochi di ruolo, di escursionismo e svariate altre cose.

Blog: Nella mente di Redrum

Stefano “Sekhemty”, tosco-emiliano, nato il 17 Febbraio del 1983. Era un giovedì.
Sono mancino, e siccome noi mancini ci dobbiamo distinguere, ho imparato a leggere a cinque anni, prima di iniziare la scuola: da quel momento non ho mai smesso. Ovviamente ci sono periodi di maggiore o minore intensità di letture ma non ricordo un periodo della mia vita senza libri.
Ho un diploma di geometra, mestiere che ho ho svolto per la maggior parte della mia vita lavorativa; ho alle spalle anche una mezza carriera universitaria, abbandonata con grande rimpianto quando le esigenze lavorative e di studio non riuscivano più a conciliarsi. Con un diploma come il mio l’ultima cosa che ci si sarebbe aspettati era che scegliessi una facoltà umanistica, ma in barba a tutti il mio libretto riportava la dicitura “Storia Medievale”.
Si diceva della lettura. Da piccolo penso di avere letto almeno cinque-sei volte “La Storia Infinita”, probabilmente è a causa di questo libro che il fantastico mi circola nelle vene. Poi, da più grandicello sono arrivati “Il Signore degli Anelli” e “Star Trek”, e a quel punto la malattia è diventata irreversibile.
A differenza degli altri miei colleghi, non scrivo se non sul mio blog. Per ora, niente narrativa firmata Sekhemty. Già, ma poi, questo nick impronunciabile, cosa significa? Presto detto, è scritto tutto qui.
Un breve elenco dei miei interessi e di ciò che apprezzo: la storia (in particolare il medioevo, ma più in generale tutta), l’archeologia, l’araldica, l’astronomia, il software open-source, la grafica, il nuoto, la pasta, tutto ciò che si fa col maiale, la buona birra, le buone maniere, la compagnia di persone intelligenti ed educate, Arthur Clarke, J.R.R. Tolkien, Tom Waits, gli Eels, Frank Sinatra, la Divina Commedia, Indiana Jones, Star Trek, Vittorio Gassman, Rachel Weisz, Gandhi, Metropolis, 2001: Odissea nello Spazio, Blade Runner, Easy Rider.
Ed è molto probabile che tutto ciò che non ho elencato in qualche misura mi interessi lo stesso.

Blog: Sekhemty Blog

2 commenti su “Gli autori

  1. Pingback: Libri da leggere | Tre buone notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...